Con riferimento al caso di Dieter Gloor di Männedorf, persona direttamente coinvolta nel problema, il contributo dei giornalisti della SRF André Ruch e Susy Schär ha illustrato il lavoro della Fondazione EFA. Dieter Gloor ha perso sua moglie, Renate Gloor, a seguito del contatto con l’amianto. Quando sua moglie sia stata a contatto con l’amianto lui lo ignora ancora oggi. Solo dopo molte visite presso diversi medici è stato possibile diagnosticare che l’amianto è stato la causa della sua malattia. Poiché sua moglie non ha mai svolto un’attività professionale con questo materiale, non è stato possibile imputare la responsabilità a nessun datore di lavoro. «Al momento sappiamo che, in base alle statistiche della Suva, ogni anno 120 persone si ammalano di questa malattia» così il Presidente Urs Berger nell’intervista. «Il 25% di questi casi non usufruiscono di alcuna protezione da parte dell’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni o dall’assicurazione malattie.» Grazie alla Fondazione EFA, Dieter Gloor può ora sperare in un sostegno. «Questo evidentemente non può sostituire mia moglie. Tuttavia il fatto di sapere che qui sono stati fatti degli errori mi dà una certa consolazione.»

Qui è possibile vedere il contributo del telegiornale