PROROGATO DI 10 ANNI IL TERMINE DI PRESCRIZIONE

Il 31 marzo 2022 la Fondazione EFA ha modificato il suo regolamento sui risarcimenti. Ora prenderà in esame anche le richieste di coloro che si sono ammalati di mesotelioma già a partire dal 1996.

 

Finora il diritto al risarcimento si limitava ai casi di mesotelioma insorti a partire dal 2006. Il Consiglio di fondazione ha ora prorogato di 10 anni il termine, allineandolo così al termine di prescrizione ventennale previsto dal diritto della responsabilità civile. Fin da subito, anche chi si è ammalato di mesotelioma a partire dal 1996 dopo essere entrato in contatto con l’amianto può avanzare le proprie rivendicazioni. E, come prima, anche i familiari prossimi possono presentare domanda.